Terremoto nel Beneventano: quattro scosse tra le 9 e le 10, chiusi uffici e scuole

terremoto benevento

AGGIORNAMENTO ORE 11:45 - Le scosse di terremoto che hanno interessato il Beneventano tra le 9 e le 10 di stamane sono state in tutto quattro. Dopo i provvedimenti del sindaco Mastella, il rettore dell'Università del Sannio, Gerardo Canfora, ha sospeso in via precauzionale tutte le attività didattiche e amministrative dell'ateneo. Il presidente della Provincia di Benevento, Antonio Di Maria, ha disposto la chiusura degli uffici. Scuole chiuse anche in alcuni comuni della Valle Caudina e della Valle Telesina.

Terremoto nel Beneventano

Due scosse di terremoto hanno spaventato intorno alle 9 di stamattina le popolazioni del Beneventano. Secondo quanto ha stimato l’Ignv, la prima scossa ha avuto magnitudo compresa dai 3.1 ai 3.7, mentre la seconda di 3.4, con epicentro nella zona di San Leucio del Sannio. La scossa si è verificata ad una profondità di 9 chilometri ed ha portato diverse persone a riversarsi per le strade. Non si segnalano al momento danni a cose o persone, ma alcuni edifici pubblici e scuole sono state fatte evacuare in via precauzionale.

Il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, di comune accordo con la Prefettura e la Protezione Civile ha disposto la chiusura immediata delle scuole e degli edifici pubblici ad eccezione dei servizi e delle strutture emergenziali necessarie per la gestione degli interventi sul territorio.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO