Sedicenni investite e uccise a Roma: il tasso alcolemico del guidatore era di 1,4

Sono emersi nuovi dettagli sull'incidente stradale avvenuto nella notte tra sabato e domenica in Corso Francia a Roma, a causa del quale hanno perso la vita due ragazze di 16 anni: Gaia Von Freymann e Camilla Romagnoli. Il 20enne Pietro Genovese, figlio del regista Paolo, è attualmente indagato con l'accusa di omicidio stradale per aver investito e ucciso le due ragazze.

Subito dopo l'incidente il giovane automobilista è stato sottoposto ad un alcol test in base al quale è risultato un tasso alcolemico pari a 1,4 grammi per litro, ben superiore dunque al limite dello 0,5 previsto dalla legge. In ogni caso - è bene precisarlo - questo limite non è valido per i neopatentati, tra i quali rientra l'indagato, perché a loro è vietato mettersi alla guida in ogni caso dopo aver bevuto.

Inoltre il giovane è risultato "non negativo" a un test sulle sostanze stupefacenti; al momento però non si conosce quale e quanta sostanza avesse assunto prima di mettersi al volante.

Pietro Genovese si è difeso sostenendo di essere passato con il semaforo verde e di non aver potuto far nulla per evitare di investire le due ragazze, che pare abbiano attraversato la strada correndo e ignorando il semaforo verde per le automobili. I corpi delle due giovani verranno sottoposti all'autopsia per avere ulteriori elementi utili a ricostruire quanto accaduto.

L'avvocato Cesare Piraino, legale della famiglia di Camilla, ha spiegato che i suoi assistiti vogliono giustizia e non vendetta: "Il padre, la madre e la sorella di Camilla sono distrutti per quanto accaduto. È una famiglia unita, colpita in modo tragico da questa vicenda. Attendiamo i risultati dell'esame autoptico, verrà svolto un esame esterno delle salme, per accertare la dinamica di quanto accaduto" .

Giovanni Maria Giaquinto, legale della famiglia di Gaia, ha riportato un altro elemento tragico a contorno di questa orribile vicenda: "È molto provato, nel 2011 ha subito un grave incidente in moto, all'Eur, che lo ha costretto sulla sedia a rotelle. Questa tragedia ha un risvolto ancora più drammatico perché colpisce un uomo già provato duramente. Questa mattina l'ho sentito, gli ho comunicato che oggi pomeriggio verrà svolto l'esame del corpo di Gaia. Questa notte non ha chiuso occhio, è distrutto per quanto accaduto".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO