Somalia, autobomba a Mogadiscio: oltre 70 morti, rivendicazione di Al-Shabaab

AGGIORNAMENTO - La Cnn riferisce che Al-Shabaab, cellula di Al-Qaeda in Somalia, ha rivendicato l’attentato terroristico perpetrato con un'autobomba a Mogadiscio. L'attacco avrebbe provocato oltre 70 morti secondo un bilancio ancora non definitivo. Il gruppo terroristico somalo negli ultimi 15 anni ha attaccato nella capitale operatori umanitari e di pace, membri del governo e obiettivi militari. Dal 2012 Al-Shabaab (letteralmente "Partito dei Giovani") sarebbe federato ad Al-Qaeda.

Sono oltre 70 le persone che hanno perso la vita questa mattina a Mogadiscio. A causare questa strage è stata l'esplosione di un'autobomba in una zona molto trafficata della Capitale della Somalia. L'attacco, per il momento, non è stato rivendicato. Secondo la ricostruzione offerta da Ismael Mukhtar Omar, portavoce del Governo, un attentatore suicida si sarebbe fatto esplodere vicino al checkpoint di Afgoye Road.

La polizia ha parlato di "un'esplosione devastante", ma al momento non ha fornito un bilancio esatto di questa strage. Il deputato Abdirizak Mohamed, ex ministro della Sicurezza Nazionale, su Twitter ha parlato di oltre 90 morti. Tra questi "17 agenti di polizia, 73 civili e 4 stranieri". Secondo altre fonti, gli stranieri che hanno perso la vita sarebbero degli ingegneri turchi.


  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO