Corruzione, indagata il prefetto di Cosenza Paola Galeone. Incastrata per 700 euro

L'imprenditrice a cui ha chiesto la mazzetta ha denunciato tutto alla polizia.

Prefetto Paola Galeone

Accusa di corruzione per il prefetto di Cosenza Paola Galeone, che avrebbe chiesto una mazzetta di 700 euro a una imprenditrice. Secondo quanto riportato dalla Gazzetta del Sud, Galeone avrebbe proposto all'imprenditrice di emettere una fattura fittizia di 1220 euro per intascare la parte del fondo di rappresentanza accordato ai singoli prefetti rimasta disponibile alla fine dell'anno. In pratica, secondo i suoi calcoli, 700 euro sarebbe stati presi da lei stessa e 500 euro dall'imprenditrice, come "regalo per la disponibilità mostrata".

L'imprenditrice cui è stata chiesta questa disponibilità, però, appena tornata a casa ha riferito tutto ai suoi famigliari e con loro ha deciso di sporgere denuncia. È andata dalla polizia e con gli inquirenti ha deciso di incastrare Galeone al momento della consegna della bustarella. Hanno fissato un incontro in un bar e l'imprenditrice ha portato con sé una busta piena di banconote fotocopiate datele dagli investigatori e addosso aveva anche strumenti di alta tecnologia per registrare il colloquio con il prefetto. L'incontro, inoltre, è stato viodeoripreso.

Quando lo "scambio di auguri" è terminato, il prefetto Galeone è stata avvicinata dalla polizia e nella borsa sono stati trovati i soldi che la stessa polizia aveva preparato per lei.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO