Pirata della strada a Senigallia (AN): uccise due donne di 34 e 43 anni

Ancora un pirata della strada in Italia, l'ennesimo caso di una persona che ha deciso di mettersi alla guida nonostante l'assunzione di un enorme quantitativo di alcolici pur consapevole di poter uccidere qualcuno. E così è stato.

Due donne di 34 e 43 anni sono rimaste uccise la notte scorsa a Senigallia dopo esser state investite sulla strada provinciale 360 in prossimità della discoteca Megà in cui le due avevano trascorso la serata.

Stando a quanto ricostruito dagli inquirenti, le due vittime stavano camminando a bordo strada tra le 4 e le 5 del mattino nella zona tra Bettolelle e Casine di Ostra quando sono state investite e travolte dall'automobile guidata da un uomo risultato positivo all'alcoltest.

L'uomo, tutt'altro che lucido anche secondo i testimoni oculari, si è fermato a prestare soccorso ed ha chiesto il supporto di alcuni passanti, che hanno prontamente allertato il 112. Per le due donne, sbalzate a diversi metri di distanza, non c'è stato nulla da fare.

Il pirata della strada è stato prontamente fermato in attesa di ulteriori accertamenti da parte della polizia stradale. In seguito ha detto che era buio e non ha proprio viste le due donne.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO