Australia: il fumo degli incendi raggiunge Cile e Argentina

australia incendi fumo cina argentina

Gli incendi che stanno devastando l’Australia stanno riversando le loro conseguenze anche lontano dall’Oceania. Secondo quanto riferiscono i quotidiani il Clarin e La Tercera, il fumo degli incendi australiani ha percorso qualcosa come 12 mila chilometri raggiungendo addirittura i cieli di Cile e Argentina, per fortuna senza conseguenze per la salute degli abitanti.

Nella zona centrale del Cile, si segnala una nebbiolina che ricopre il cielo ed è destinata a permanere per tutta la giornata di oggi, almeno stando alle informazioni fornite dalla Direzione meteorologica cilena. La stessa autorità sottolinea che la nube si trova a circa 6.600 metri di altitudine e non è destinata a scendere verso la superficie. Al momento, l’unica conseguenza di questo fumo è quella di far apparire il sole con toni più rossi, riducendo sostanzialmente la radiazione ultravioletta.

Australia: 180 arresti per gli incendi nel Nuovo Galles del Sud

In Argentina, il Servizio meteo nazionale ha pubblicato su Twitter le immagini scattate dai satelliti, dalle quali si evince che il fumo è stato trasportato da quelle parti da fronti d'aria da ovest verso est. La autorità australiane hanno intanto confermato l’arresto da parte della polizia di ben 180 persone, ritenute responsabili di aver appiccato incendi nel Nuovo Galles del Sud. Il WWF fa sapere che dall’inizio dei roghi sarebbero stati uccisi oltre 1 miliardo di animali.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO