Imam truffato, si sposa e dopo due settimane scopre che la moglie è un uomo…

Se ne è accorto quando la polizia è andata ad arrestare sua moglie, un ladro e prostituto.

Uganda Imam sposa un uomo per sbaglio

Una storia tragicomica arriva dall’Uganda, dove un imam di 27 anni, Mohammed Mutumba, si è ritrovato sposato con un uomo di 19 anni, Richard Tumushabe, e non se ne è accorto per due settimane, ossia fin quando la polizia è arrivata in casa a cercare il suo consorte, che diceva di chiamarsi Swabullah Nabukeera, e lo ha arrestato per il furto di un televisore. La notizia è stata riportata dal quotidiano ugandese Daily Monitor.

In realtà quello non era neanche l’unico reato commesso da Tumushabe, che si vendeva per le strade di Kampala. Il 19enne ha chiesto di non essere giudicato per quello che ha fatto, perché le sue azioni, il fatto di prostituirsi e di rubare, sono la conseguenza delle pessime condizioni in cui si trovano i giovani ugandesi, che non riescono a trovare lavoro.

Però è anche vero che Tumushabe ha sposato Mutumba per spillargli dei soldi ed è riuscito a ingannare tutti, sia l’imam sia i suoi famigliari, passando per donna. Come è stato possibile? In realtà è stato fin troppo semplice, visto che Tumushabe ha indossato un hijab tutto il tempo e non ha avuto rapporti intimi con il “marito”.

Il povero Mutumba ora è il classico caso di “cornuto e mazziato”. Infatti, oltre a essere stato ingannato e aver “rispettato” la “moglie” non pretendendo subito rapporti intimi, ora è anche stato sospeso dal suo lavoro.

In attesa di ulteriori indagini, infatti, Mutumba è stato sospeso dall'incarico che ricopre nella moschea di Kyampisi Masjid Noor perché, secondo i vertici della moschea, la sospensione era indispensabile per “preservare l’integrità della fede”, nonostante il povero Mutumba sembri essere solo una vittima di questa bizzarra vicenda.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO