Peste suina africana: sequestrate 10 tonnellate di carne cinese in Veneto

Il carico era destinato a un’azienda che rifornisce ristoranti cinesi.

Carne suina sequestrata

La Guardia di Finanza di Padova ha sequestrato dieci tonnellate di carni suine che, via Rotterdam, provenivano dalla Cina ed erano entrate nell’Unione europea in violenza delle norme. Poiché si teme che la carne sia contaminata da peste suina africana, i sanitari dell’Ulss 6 Euganea ne hanno ordinato l’immediata distruzione tramite incenerimento, senza nemmeno eseguire le analisi.

Il carico è stato intercettato alla dogana ed era nascosto in un doppio fondo, come quando viene trasportata la droga. La decisione di distruggere subito la carne è stata presa a causa della pandemia di peste suina che da circa un anno ha colpito l’Asia e ha provocato l’uccisione di più di cinque milioni di capi d’allevamento.

A quanto pare il carico era destinato a un’azienda che si trova nella zona industriale di Padova e che rifornisce molti ristoranti cinesi della città e della provincia. Ora gli inquirenti stanno conducendo ulteriori accertamenti per scoprire quali ristoranti in particolare fossero i destinatari finali della carne che è stata sequestrata e distrutta.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO