Omicidio di Luca Sacchi: Pm chiedono il giudizio immediato per sei persone

Secondo i magistrati per tre di loro c’è l’aggravante della premeditazione.

Luca Sacchi e Anastasiya Kylemnyk

Il procuratore aggiunto Nunzia D'Elia e il sostituto procuratore Nadia Plastina hanno presentato la richiesta di giudizio immediato per sei persone coinvolte nell’omicidio di Luca Sacchi. Ricordiamo che a sparare e a uccidere il 24enne nella notte tra il 23 e 24 ottobre fu Valerio Del Grosso che è in carcere insieme con Paolo Pirino, accusati di concorso in omicidio.

Secondo quanto spiegano i magistrati, i fatti sono andati in questo modo: Del Grosso e Pirino quella notte arrivarono in via Mommesen "entrambi armati, il primo di un revolver calibro 38 fornitogli da Marcello De Propris e Pirino di una mazza da baseball". Si avvicinarono "alla vittima e alla sua fidanzata Anastasya che aveva uno zaino rosa contenente la somma di 70mila euro”.

A questo punto Pirino colpì la ragazza intimandole di consegnare lo zaino e successivamente tentò di colpire anche Sacchi, che riuscì a proteggersi con il braccio riportando due grosse ecchimosi. Del Grosso, alla resistenza dei due ragazzi, sparò un colpo di arma da fuoco a distanza ravvicinata in direzione del capo di Luca “cagionandogli gravissime lesioni a causa delle quali il giovane è deceduto a distanza di poche ore".

Oltre a Del Grosso e Pirino, gli altri quattro per i quali è stato chiesto il giudizio immediato sono Marcello De Propris, che fornì loro l’arma, il cui possessore era suo padre Armando De Propris, e poi Giovanni Princi, ex compagno di scuola di Luca, e Anastasia Kylemnyk, la fidanzata della vittima. Il motivo per cui sono anch’essi indagati è spiegato dai magistrati: Princi e Anastasiya si erano accordati con De Propris (fornitore), Del Grosso e Pirino (incaricati della consegna) per lo scambio di 15 kg di marijuana con 70mila euro che la ragazza aveva nel suo zainetto rosa. I criminali volevano però rubare i soldi senza dare la droga.

Riassumendo, Del Grosso e Pirino sono accusati di concorso in omicidio e rapina, Kylemnyk, Princi e De Propris sono accusati della violazione della legge sugli stupefacenti. Per De Propris, Del Grosso e Pirino c’è, secondo i Pm, anche l’aggravante della premeditazione.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO