Prato, nove religiosi indagati per abusi sessuali di gruppo su minori

Nove religiosi dell'ex comunità Discepoli dell'Annunciazione di Prato, soppressa lo scorso dicembre dal Vaticano, sono indagati dalla Procura di Prato per presunti abusi sessuali di gruppo ai danni di due fratelli minorenni che erano stati affidati dai genitori alla comunità.

I fatti risalgono a qualche tempo fa, quando i due giovani erano ancora minorenni, ma la denuncia è stata presentata soltanto di recente, quando le due vittime, ora maggiorenni, si sono confidate e hanno raccontato quanto era accaduto durante la loro permanenza nella comunità religiosa.

A finire nel registro degli indagati sono 5 sacerdoti, 3 religiosi e un frate. Tra questi ci sarebbe anche il fondatore della comunità Discepoli dell'Annunciazione, il 73enne don Giglio Gilioli. I reati contestati a vario titolo dalla procura sono pesantissimi: violenza sessuale su minori e violenza sessuale di gruppo.

A far partire l'indagine nel giugno scorso era stato il vescovo di Prato, monsignore Franco Agostinelli, dopo aver ricevuto la denuncia di una delle due vittime. Dopo la comunicazione alla Congregazione per la Dottrina della Fede, nel settembre scorso era stata disposta la celebrazione del processo amministrativo penale.

Due mesi dopo, a dicembre, il vescovo si è presentato presso la Procura di Prato per presentare denuncia formale. Da lì l'avvio delle indagini da parte delle autorità italiane.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO