Cagliari, sequestrata e violentata in casa per ore: arrestato 32enne

Rapinata, picchiata e sequestrata per ore da due persone. È accaduto lo scorso 20 gennaio in un'abitazione di piazza Yenne a Cagliari. La vittima è una cittadina colombiana di 50 anni, prostituta abituata a ricevere in casa i propri clienti.

La donna era stata contattata telefonicamente da un uomo, che ha preso un appuntamento con lei e all'incontro si è presentato con un amico. I due, stando a quanto ricostruito, avrebbero aggredito la donna, l'avrebbero tenuta segregata e violentata per ore nell'appartamento, per poi darsi alla fuga portandosi 300 euro in contanti.

La vittima conosceva l'aggressore - si erano già incontrati due volte prima dell'aggressione - ma nonostante questo ci sono voluti quasi dieci giorni per rintracciarlo e arrestarlo in attesa di ulteriori accertamenti: si tratta di un 32enne originario del Senegal, ora accusato di sequestro di persona, violenza sessuale, rapina e lesioni.

Nessuna traccia del complice, ma la svolta potrà arrivare proprio dall'interrogatorio dell'arrestato.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO