Napoli, al via la demolizione della Vela verde di Scampia

Al via questa mattina le operazioni di demolizione della Vela verde di Scampia, una delle quattro palazzine simbolo del degrado del popolare quartiere di Napoli. Il progetto originale, progettato dall'architetto Franz Di Salvo, consisteva in sette grandi edifici a forma di vela latina: quattro furono costruite nel cosiddetto lotto M, le altre tre nel vicino lotto L. Queste ultime furono abbattute tra il 1997 e il 2003, mentre la demolizione delle altre è slittata fino ad oggi.

Ora prende ufficialmente il via il progetto Restart Scampia, che prevede la riqualificazione del quartiere a cominciare dall'abbattimento di tre delle quattro vele rimaste in piedi. La Vela verde è la prima a cadere: niente esplosioni, ma due escavatori cingolati che nel corso dei prossimi 40 giorni faranno sparire quella palazzina ormai fatiscente alta 45 metri e lunga 70 metri per una larghezza di 26 metri.

Poi sarà la volta della Vela rossa e della Vela gialla, mentre la Vela Celeste resterà in piedi e, dopo la qualificazione, diventerà la sede degli uffici della Città Metropolitana di Napoli. Al momento, però, i 247 appartamenti della Vela Celeste stanno ospitando gli inquilini della Vela verde, che resteranno lì finché non saranno pronti i nuovi alloggi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO