Coronavirus, un contagiato in Lombardia: è grave

Un 38enne italiano è risultato positivo al Coronavirus a Codogno, piccolo comune in provincia di Lodi. Nella giornata di ieri l'uomo si è recato al pronto soccorso lamentando sintomi associabili alla malattia. I sanitari l'hanno sottoposto al test ed è purtroppo risultato positivo.

L'uomo in questo momento è ricoverato nel reparto di terapia intensiva dello stesso ospedale di Codogno con un'importante insufficienza respiratoria: le sue condizioni sono ritenute molto gravi dai medici che lo hanno in cura. Le autorità sanitarie stanno cercando ora di capire in che modo organizzare il trasporto dell'uomo all'Ospedale Sacco di Milano, il più adeguato in Lombardia per gestire casi di questo tipo.

Come ha spiegato l'assessore al Welfare, Giulio Gallera, i medici di Codogno sono in attesa delle "controanalisi a cura dell'Istituto Superiore di Sanità" per avere una seconda conferma circa la positività al virus. A scopo cautelativo "gli accessi al Pronto Soccorso sono attualmente interrotti".

L'uomo in questione non è mai stato in Cina. Si sospetta che abbia contratto il virus partecipando ad una cena a fine gennaio insieme ad un conoscente rientrato dalla Cina prima dello stop ai voli aerei ordinato dal Governo. L'ipotesi è inquietante perché potrebbe voler dire che la quarantena di 14 giorni non sarebbe adeguata.

Le autorità stanno cercando di individuare tutte le persone entrate in contatto con il 38enne ricoverato per sottoporle a controlli specifici, a partire proprio dall'amico rientrato dalla Cina che potrebbe aver contratto il virus senza manifestarne i sintomi.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO