Coronavirus: positivi un 17enne in Valtellina e un ricoverato in rianimazione a Monza

coronavirus valtellina bilancio contagiati

AGGIORNAMENTO ORE 12:30 - - Positivo al coronavirus anche un paziente ricoverato nel reparto di Rianimazione al San Gerardo di Monza. L’uomo, inizialmente ricoverato nell’ospedale di Crema, era stato trasportato a Monza per consentirgli l'assistenza con la circolazione extracorporea. In un primo momento, l’uomo si era recato in ospedale per una crisi respiratoria e il primo test per il coronavirus aveva dato esito negativo. Il numero di contagiati italiani, intanto, raggiunge quota 117: 89 in Lombardia, 25 in Veneto, 2 in Emilia Romagna, 1 in Piemonte e poi la coppia di turisti cinesi (in via di guarigione) ricoverati allo Spallanzani di Roma.

Coronavirus: positivo 17enne studente valtellinese

Un 17enne della Valtellina, che studia all'istituto agrario di Codogno, è risultato positivo al test per il coronavirus. Rientrato venerdì nel proprio paese in provincia di Sondrio, il ragazzo ha iniziato ad avere la febbre: il tampone effettuato presso l’ospedale della città valtellinese ha confermato il contagio.

Aumentano dunque i casi di contagio nel nostro Paese: al momento, quelli confermati sono oltre 100: 89 in Lombardia, 17 in Veneto, 2 in Emilia Romagna, 2 nel Lazio (la coppia di turisti cinesi ricoverata allo Spallanzani di Roma) ed uno in Piemonte. Due le vittime, una in Veneto e una in Lombardia. Mentre il Nord si blinda con il divieto di ingresso ed allontanamento dalle città focolaio del contagio, continuano i test sulle persone che hanno avuto contatti con i contagiati. Fermate tutte le manifestazioni sportive in Lombardia e Veneto, c’è l’impressione che la sospensione di calcio e altre gare sarà estesa a mano a mano che, con alte probabilità, il contagio si diffonderà anche in altre regioni.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO