Ischia vieta lo sbarco a turisti lombardi e veneti, il Prefetto annulla l'ordinanza

L'ordinanza è stata firmata dai sei sindaci dell'Isola...

Aggiornamento - Il Prefetto di Napoli Marco Valentini ha disposto l'annullamento dell'ordinanza dei sindaci di sei comuni dell'isola di Ischia che vietava lo sbarco di turisti residenti in Lombardia e Veneto. L'annullamento è stato necessario perché sono stati rilevati dei profili di illegittimità nell'ordinanza, in particolare per quanto previsto dal "punto sub c) ingiustificatamente restrittiva nei confronti di una vasta fascia della popolazione nazionale e, non in linea con le misure sinora adottate dal Governo. Inoltre, l’ordinanza è stata adottata sul presupposto di un asserito D.L. del 22 febbraio 2020, allo stato, non pubblicato e quindi giuridicamente inesistente".

Il Prefetto ha poi previsto che "le Forze dell’Ordine dispongano l’identificazione in ambito portuale dei cittadini provenienti dalle Regioni Lombardia e Veneto e diretti all’Isola di Ischia per accertare l’eventuale residenza degli stessi nei Comuni di tali Regioni, già individuati dall’Autorità Sanitaria, nei quali sussiste un cluster di infezione di virus COVID-19".

Ischia vieta lo sbarco a turisti lombardi e veneti

I sindaci dei sei comuni dell'isola di Ischia hanno firmato un'ordinanza per vietare lo sbarco ai turisti residenti in Lombardia e Veneto, inseriti nella lista degli "indesiderati" nella quale c'erano già i cittadini cinesi provenienti della provincia di Hubei e chi vi abbia soggiornato negli ultimi 14 giorni.

I sindaci hanno motivato questa decisione sottolineando che sarebbe troppo difficile in questo momento, caratterizzato da un alto afflusso turistico, fronteggiare casi di contagio sull'isola che dispone di un solo ospedale. Il capo della protezione civile e commissario straordinario per il coronavirus, Angelo Borrelli, si è limitato a dire che quella dei sindaci ischitani non crede "sia stata una buona idea".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO