Coronavirus, sesta vittima in Italia: un uomo di 80 anni

coronavirus valtellina bilancio contagiati

Aggiornamento - È arrivata notizia del sesto decesso in Italia legato al coronavirus, il terzo nella giornata di oggi dopo l'84enne di Bergamo e l'88enne di Caselle Landi. A morire in questo caso è stato un uomo di 80 anni di Castiglione d'Adda che era ricoverato all'Ospedale Luigi Sacco di Milano.

L'anziano era stato portato al Pronto Soccorso di Codogno giovedì scorso a causa di un infarto, nello stesso giorno in cui è arrivato anche il 38enne che per primo è stato trovato positivo al virus. L'ottantenne era stato trasferito al Sacco di Milano dopo essere risultato positivo al test del tampone.

Coronavirus, quinto decesso in Italia: un uomo di 88 anni

I decessi legati al coronavirus in Italia sono diventati cinque. Nella notte è morto un 84enne ricoverato presso l’ospedale Giovanni XXIII di Bergamo e questa mattina la stessa sorte è toccata ad un 88enne di Caselle Landi, piccolo comune di circa 1500 abitanti della provincia di Lodi. I casi confermati in Italia, intanto, sono saliti a 219: 167 in Lombardia (comprese le 4 persone decedute), 27 in Veneto (compreso l'anziano deceduto), 18 in Emilia Romagna, 4 in Piemonte e 3 nel Lazio (la coppia di cinesi in vacanza e il ricercatore proveniente da Wuhan che è stato già dimesso).

Tutti i nuovi casi di contagio sono legati ai focolai già individuati. Le 9 persone risultate positive in Emilia Romagna quest'oggi tra le province di Piacenza, Parma e Modena hanno tutte avuto dei contatti con persone del lodigiano. Sui 219 casi totali sono 99 le persone ricoverate in ospedale, 23 delle quali in terapia intensiva, mentre sono 91 gli asintomatici che sono stati posti in quarantena presso la propria abitazione.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO