Coronavirus, 9.462 tamponi fatti in Italia, 372 i contagiati, 12 le vittime

Tutte le vittime avevano anche altre patologie.

Coronavirus in Italia

Aggiornamento ore 12:15 - Il capo della Protezione Civile e commissario straordinario per l'emergenza coronavirus Angelo Borrelli ha tenuto una conferenza stampa con il Professore Franco Locatelli, Presidente dell'Istituto Superiore della Sanità. Borrelli ha aggiornato il numero dei positivi al coronavirus, che sono 52 più di ieri, quindi il totale sale a 374 contagiati, ma su 9.462 tamponi fatti.

C'è purtroppo la dodicesima vittima, in Emilia Romagna, una persona che, come gli altri morti, aveva altre patologie. A proposito dell'Emilia Romagna, i casi in regione sono saliti a trenta, ma circa la metà è a casa propria, non ha avuto bisogno di ospedalizzazione. Alcuni anziani sono in terapia intensiva, come accade anche per gli altri tipi di influenza.

Borrelli ha spiegato che l'approvvigionamento delle mascherine per gli operatori sanitari sarà ora centralizzata. La decisione è stata presa ieri durante la riunione del governo con tutti i governatori delle regioni. Sarà la stessa Protezione Civile a occuparsene.

Coronavirus, morti in Italia avevano anche altre patologie

Il numero di vittime in Italia per coronavirus sale a undici. Ieri sera, infatti, se ne sono aggiunti altri quattro e sono tutti anziani: un 84enne di Nembro, in provincia di Bergamo, un 91enne di San Fiorano, una 83enne di Codogno e una 76enne ricoverata a Treviso. Angelo Borrelli, capo della Protezione Civile e commissario straordinario per l'emergenza coronavirus, ha detto che i contagiati sono 322.

Sono stati individuati nuovi contagi di italiani all'estero: una 36enne che risiede a Barcellona è risultata positiva dopo un viaggio tra Bergamo e Milano, due italiani provenienti da Bergamo sono risultati positivi in Tirolo e ora sono in isolamento nell'ospedale di Innsbruck.

Ora il numero di contagiati in tutto il mondo è oltre gli 80mila, ma 78mila sono tutti in Cina. Questa mattina, alle ore 11:15, il ministro della Salute Roberto Speranza incontrerà il Commissario UE ala Salute Stella Kyriakides, il Direttore Europa OMS/WHO, Hans Kluge e il Direttore ECDC, Andrea Ammon per fare il punto sul coronavirus.

Intanto in Italia è stato stabilito lo stop alle gite scolastiche e ai gemellaggi fino al 15 marzo, fermate anche le donazioni del sangue per 28 giorni per chi è stato dopo l'1 febbraio 2020 nei comuni che ora sono in quarantena.

Tra gli altri provvedimenti, troviamo la sospensione dei test per la patente di guida in Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna, l'utilizzo obbligatorio di disinfettante per le mani in tutti gli uffici pubblici e la pulizia dei mezzi pubblici con interventi straordinari.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO