Coronavirus: isolato ceppo italiano. Il bilancio: 650 contagiati, 17 morti e 45 guariti

I ricercatori dell'Ospedale Sacco di Milano sono riusciti ad isolare il ceppo italiano del coronavirus. Ad annunciare la notizia è stato il direttore Massimo Galli, che ha illustrato il lavoro della professoressa Claudia Balotta e della sua equipe: "siamo riusciti a isolare virus autoctoni, molto simili tra loro ma con le differenze legate allo sviluppo in ogni singolo paziente".

Questo risultato consentirà ai ricercatori di "seguire le sequenze molecolari e tracciare ogni singolo virus per capire cos'è successo, come ha fatto a circolare e in quanto tempo". Questa scoperta permetterà di "orientare meglio le cure anche se chiaramente questo atto non è immediato perché abbiamo uno strumento in più su cui studiare".

E ancora: "Abbiamo la possibilità di studiare il ceppo, anzi 4 varietà differenti dello stesso virus che ha circolato qua da noi. Possiamo fare un lavoro più serio in termini di ricostruzione di epidemia qua da noi". È presto per parlare di un vaccino, ma è stato fatto il primo passo.

Il nuovo bollettino del capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, ha visto salire a 650 il numero dei contagiati: 403 in Lombardia (40 guariti e 14 morti); 111 in Veneto (2 morti), 97 in Emilia Romagna (1 morto), 19 in Liguria, 4 in Sicilia (2 guariti), 3 in Lazio (tutti e 3 guariti), 3 in Campania, 3 nelle Marche, 2 in Toscana e Piemonte, 1 in Alto Adige, Abruzzo e Puglia. Attualmente le persone ricoverate in ospedale sono 248, 56 delle quali in terapia intensiva, mentre sono 284 le persone isolamento domiciliare. Oltre 12mila i test del tampone eseguiti.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO