Coronavirus, Rezza (ISS): "Tenete comportamenti asociali: evitate baci e abbracci, possibili altre zone rosse"

Il direttore del Dipartimento di Malattie Infettive dell'Istituto Superiore di Sanità ha spiegato come comportarsi.

Coronavirus comportamenti asociali

Intervistato da Tgcom24, il Professore Gianni Rezza, direttore del Dipartimento di Malattie Infettive dell'Istituto Superiore di Sanità, ha spiegato che probabilmente ci saranno altre zone rosse, ma non a Milano, bensì in altri comuni più colpiti dal coronavirus e poi ha invitato i cittadini a tenere dei comportamenti un po' "asociali".

Il Professor Rezza, infatti, ha detto:

"Non credo che la zona rossa si debba estendere anche alla città di Milano in questo momento, poiché i casi sono pochi, ma piuttosto a comuni più colpiti, come Bergamo. C'è la necessità di mantenere le misure prese finora e c'è l'esigenza di estendere la zona rossa sulla base dell'incidenza di diffusione del nuovo coronavirus"

Poi ha parlato delle "misure di distanziamento sociale":

"La popolazione va cioè abituata ad avere dei comportamento un po' 'asociali': ad esempio non baciarsi, non abbracciarsi. Ciò perché bisogna arginare la velocità di diffusione del virus. Nel resto d'Italia è cioè auspicabile un cambiamento dei comportamenti"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO