Sicilia, corruzione: arrestati funzionari della Regione

regione sicilia arresti

Regione Sicilia, operazione dei finanzieri del Nucleo di polizia economico finanziaria di Palermo: eseguite 24 misure cautelari di cui 4 in carcere, 12 domiciliari e 8 obblighi di dimora. Nell’inchiesta sono coinvolti funzionari della Regione attualmente presieduta da Nello Musumeci e imprenditori che sono accusati a vario titolo di associazione a delinquere, truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, corruzione, falso in atto pubblico, rivelazione di segreto d'ufficio, soppressione e occultamento di atti pubblici.

Nell’ambito dell’operazione sono state sequestrate anche 14 imprese, 3 delle quali risultano avere sede all’estero (Ungheria, Austria e Romania), per un valore totale di circa 24 milioni di euro. Sequestrate anche disponibilità finanziarie, beni mobili e immobili per un valore di oltre 12,5 milioni di euro, ovvero i contributi pubblici percepiti indebitamente. Al contempo, i finanzieri hanno provveduto a bloccare l’erogazione di altri contributi per 3,5 milioni di euro.

Le indagini si sono concentrate sull’iter di concessione di finanziamenti pubblici per l’agricoltura nell’ambito dei PSR (Programma di Sviluppo Rurale) Sicilia 2007/2013 e 2014/2020 che ruotano intorno all’Ipa (Ispettorato Provinciale dell’Agricoltura) della Regione.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO