Coronavirus, primo decesso a Roma: si tratta di una 87enne cardiopatica

roma coronavirus cardiopatica

L’Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata di Roma conferma il primo decesso nella capitale di persona affetta da coronavirus. La stessa A.O, però, evidenzia che il quadro clinico dell’anziana fosse già serio: "In merito al decesso di una donna presso l’azienda ospedaliera San Giovanni di Roma risultata positiva al Covid-19 al primo test effettuato presso l’Istituto Spallanzani ed in attesa di conferma da parte dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS) - si legge in una nota - si precisa che la paziente di 87 anni era cardiopatica ed ha avuto una severa endocardite in quanto portatrice di protesi valvolare seguita da una problematica respiratoria. E’ quindi possibile affermare, stante il complesso quadro clinico, che la donna sia deceduta ‘con’ il Covid-19 e non a causa dello stesso".

Nel corso del punto stampa quotidiano, il commissario straordinario per l'emergenza Coronavirus, Angelo Borrelli, aveva dichiarato di non avere notizie sul San Giovanni, rimandando ogni risposta ai prossimi incontri con la stampa. La nota del San Giovanni ha chiarito ogni dubbio, aggiungendo anche quanto segue: "La donna era ricoverata presso l’A.O. San Giovanni dal 17 gennaio. Sono stati individuati i contatti all’interno dell’ospedale, tutti asintomatici, ed è in corso la verifica da parte della Asl Roma 1 sulle visite e i contatti esterni per il completamento dell’indagine epidemiologica".

Coronavirus, Gran Bretagna: isolamento per chi arriva dall’Italia

Chi arriva o rientra in Gran Bretagna da qualunque località italiana, in presenza di sintomi anche lievi di coronavirus, dovrà stare in auto-isolamento per due settimane. Lo ha annunciato professor Chris Witty, consulente medico del governo di Londra.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO