Coronavirus: poche partenze da Milano Centrale, nessun controllo sui viaggiatori

coronavirus stazione milano centrale

Tutto tranquillo alla stazione Centrale di Milano: il decreto che ha ristretto le misure in Lombardia non sembra aver alimentato la “psicosi” coronavirus se non nelle primissime ore dalla circolazione della bozza. Secondo quanto riferisce l’Ansa, i treni stanno viaggiando in maniera regolare, non ci sono resse alle biglietterie, le persone in partenza sono poche e non sembrano esserci controlli da parte delle forze dell’ordine sui viaggiatori. Nonostante la direttiva del Viminale con il quale si invitano le Prefetture a monitorare gli spostamenti nelle aree più critiche per il coronavirus, la giornata di oggi è iniziata in maniera tranquilla.

Tra i viaggiatori in partenza e in arrivo ci sono per lo più pendolari: le destinazioni più gettonate sembrano essere Firenze, Bologna, Roma, Napoli, Verona e la Svizzera, pochi viaggiano verso l’estremo Sud. Solo un passeggero diretto a Napoli è stato costretto a mostrare la certificazione da parte del suo datore di lavoro che ne giustifica lo spostamento. Insomma, dopo un primo esodo stimolato dalla paura di essere messi in quarantena nei confini della Lombardia, la situazione è tornata alla normalità.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO