Coronavirus, Rezza (ISS): "A Roma per ora catene di trasmissione piccole ma bisogna agire prontamente"

coronavirus a roma sale allerta

L'allerta Covid-19 sale nella Capitale: "Il coronavirus sta cominciando a circolare a Roma" ha spiegato Gianni Rezza, direttore del Dipartimento di malattie infettive dell'Istituto superiore di sanità (Iss).

A "Radio Anch’io" Rezza ha detto: "Le catene di trasmissione sono per ora piccole. Ne dobbiamo prendere atto perché altrimenti si fa il patatrac come a Lodi, di nuovo. Solo che stavolta eravamo avvertiti".

All’AdnKronos Salute Rezza sempre oggi aveva risposto alla domanda se Roma rischiasse come Milano: "Ho paura di sì. Bisogna dire che per ora Milano ha focolai limitati. A Roma iniziano casi di Covid-19 e catene di trasmissione. Bisogna agire prontamente".

A fare di Roma una città a rischio è soprattutto il numero di "spostamenti" di persone che arrivano per motivi di lavoro.

Bollettino Spallanzani: 272 dimessi guariti o negativi

Secondo il bollettino odierno dell’Istituto Spallanzani di Roma sono ricoverati nell'ospedale specializzato in malattie infettive 88 persone: "I pazienti Covid positivi sono in totale 65, inclusi i 9 che necessitano di supporto respiratorio. In particolare per alcuni di loro il quadro clinico è stabile o in netto miglioramento".

I casi in osservazione sono 23 mentre i dimessi che hanno superato la fase clinica e che risultano negativi al nuovo coronavirus sono 272. "In giornata sono previste diverse dimissioni di pazienti già negativi al primo test e comunque asintomatici" ha detto il direttore sanitario dello Spallanzani Francesco Vaia.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO