Napoli: in fila per tampone sputa verso una dottoressa e un infermiere

napoli tampone coronavirus sputo

Napoli: paziente in fila in ospedale per fare il tampone per il coronavirus perde la pazienza e sputa contro una dottoressa e un infermiere. L’episodio è avvenuto presso l’ospedale Cotugno tra lo sconcerto dei presenti e dello stesso direttore generale Maurizio Di Mauro: "Un gesto del genere è come sparare". L’attesa si stava protraendo più del dovuto secondo il paziente, che ad un certo punto ha dato di matto togliendosi la mascherina e sputando addosso ai sanitari.

"Ho perso un medico e un infermiere validissimi - il commento sconcertato del direttore sanitario - che adesso devono stare in isolamento e non possono dare, come hanno fatto finora, il loro prezioso contributo. Sputare addosso a una persona, quando si hanno, in un momento come questo, sintomatologie e febbre, equivale a sparare, non c'è differenza".

La dottoressa e l’infermiere dovranno ora osservare un periodo di quarantena sotto stretta osservazione da parte dei colleghi, in attesa di poter tornare a svolgere un lavoro che in questo periodo definire prezioso è’ fin troppo riduttivo. "Sono indignato - insiste Di Mauro -, ci sono ragazzi che stanno dando l'anima. Ho appena visto i neo assunti, ragazzine di 23-24 anni che forse non sanno a che cosa stanno andando incontro, pronte a dare il loro contributo in questa battaglia contro il coronavirus".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO