Coronavirus, i negozi aperti durante l'emergenza sono 500mila

Più di 230mila sono del settore alimentare.

Negozi aperti in Italia durante emergenza coronavirus

Una elaborazione di Unioncamere e InfoCamere sui dati del Registro delle imprese delle Camere di Commercio ci fornisce un quadro preciso sul numero di punti vendita che sono rimasti aperti durante il periodo di emergenza per il coronavirus in Italia. .

In totale sono mezzo milione gli esercizi commerciali e dei servizi alla persona che stanno continuando a lavorare e impiegano circa 800mila lavoratori. Oltre 230mila sono del settore alimentare e infatti su tutto il territorio nazionale è garantita una copertura capillare.

In particolare, dai dati si evince che il maggior numero di negozi di alimentari si trova in Campania, dove ce ne sono circa 33mila con 37mila dipendenti, e tra questo oltre 19mila sono piccoli esercizi commerciali al dettaglio, quasi 11mila mini market e 633 negozi di prodotti surgelati.

In Lombardia, invece, ci sono più di 25mila punti vendita di alimentari, ma sono soprattutto di grandi dimensioni e infatti impiegano ben 82mila dipendenti. Qui troviamo il maggior numero di ipermercati (212 con 23mila dipendenti) più 2100 supermercati con 38mila lavoratori. Ci sono però anche in Lombardia negozi di vicinato, circa 15mila con 12mila dipendenti.

Nel Lazio ci sono oltre 24mila negozi aperti con 44mila dipendenti ed è la regione con il maggior numero di discount, ben 363 con quasi 4mila dipendenti. Gli Ipermercati sono 90 con quasi 2mila lavoratori, mentre i supermercati sono oltre 2500 con più di 21mila lavoratori.

Nella speciale classifica sulla capillarità dei punti vendita alimentari troviamo poi la Sicilia, con quasi 21mila con oltre 32mila dipendenti e il primato nazionale per numero di supermercati, e la Puglia con oltre 18mila e 28mila lavoratori.

Per guanto riguarda invece le farmacie, le parafarmacie e i punti vendita dedicati agli articoli sanitari e per l’igiene, il numero totale è di 47mila con circa 96mila dipendenti. Sono sempre Lombardia, Campania, Lazio, Sicilia e Puglia le regioni con più punti vendita. In particolare, la Lombardia ha il numero maggiore di farmacie, mentre la Campania quello di parafarmacie e di punti vendita di articoli medicali e ortopedici, la Sicilia primeggia per negozi di prodotti igienico-sanitari.

Nella gallery qui sotto potete vedere il dettaglio regione per regione. Per ingrandire l'immagine dovete solo cliccare sulle freccette in alto a sinistra.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO