Coronavirus, bollettino 30 marzo 2020: +812 morti, ma record di guariti (+1590)

Bollettino 30 marzo 2020 - Protezione Civile coronavirus

Il Capo della Protezione Civile Angelo Borrelli anche oggi ha elencato i dati del bollettino sulla diffusione del coronavirus covid-19 in Italia. Li vedete nel dettaglio nell'immagine qui sopra, qui di seguito ecco i più rilevanti:

Totale Positivi: 75.528, +1648 rispetto a ieri;

3981 in terapia intensiva, 27.795 ricoverati con sintomi, 43752 (il 58%) in isolamento domiciliare senza sintomi o con sintomi lievi;

812 morti;

Totale guariti: 14.620, +1590 rispetto a ieri, il numero più alto di guarigioni da quando è iniziata l'emergenza;

Pazienti trasferiti dalla Lombardia 94, di cui 54 con covid-19, 50 senza virus. Era previsto quello di altri sei pazienti verso la Germania, ma per problemi di panificazione dell'aereo è stata rimandata.

11805 i volontari della Protezione Civile cui si aggiungono le forze di polizia e le forze armate, più il personale sanitario.

Franco Locatelli, Presidente del Consiglio Superiore della Sanità, ha messo in evidenza un fatto positivo che è quello che si è notevolmente ridotto il numero di interventi urgenti (circa la metà).

In Lombardia +1.154 positivi, 458 morti, 1.082 guariti


Riepilogo Lombardia

Come sempre c'è un occhio di riguardo nei confronti della Lombardia, la regione più colpita dal coronavirus.

Nella sua consueta conferenza stampa l'assessore al Welfare Giulio Gallera ha presentato i dati della sua regione evidenziando come, nonostante continuino a esserci oltre mille positivi in più e 458 morti, è in forte riduzione il numero di persone in terapia intensiva.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO