Spallanzani: più dimessi che ricoverati | Salgono a 87 i medici morti. Positivo direttore AIFA

virus cinese spallanzani in prima linea

Il direttore generale dell’Aifa (Agenzia italiana del farmaco) Nicola Magrini è positivo al Covid-19 e da ieri è in isolamento. Continuerà a lavorare da casa, fa sapere l’Agenzia.

Intanto sale in Italia il numero di medici positivi deceduti: sono 87, con sette nuove morti di colleghi conteggiate dalla Federazione degli Ordini dei Medici (Fnomceo). Secondo l’Istituto superiore di sanità (Iss) sono invece in tutto 12.252 gli operatori sanitari che hanno contratto il virus.

Ieri il sindaco di Bergamo Giorgio Gori aveva denunciato i troppi casi di contagio tra medici e sanitari: "4183 medici, infermieri e Oss contagiati negli ospedali lombardi: 448 all’Asst Spedali di Brescia; 436 all’Asst Bergamo Est (Ospedali di Seriate e Alzano); 283 all’Asst Lecco; 282 all’Asst Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Qualcosa è andato storto, troppi non erano protetti".

Intanto arrivano buone notizie dallo Spallanzani di Roma, Istituto nazionale malattie infettive. I pazienti dimessi anche oggi sono più dei ricoverati, per un trend che sembra confermarsi dopo l’inversione del rapporto fra ricoverati Covid e guariti in dimissioni.

Secondo il bollettino odierno dell’ospedale, i pazienti positivi al coronavirus e ricoverati sono 185, di cui 19 in terapia intensiva. Altre dimissioni di asintomatici o quasi sono previste entro stasera. Sono 209 invece le persone già dimesse e trasferite presso i propri domicili o in altre strutture.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO