Terremoto a Piacenza, 16 aprile 2020: 2 scosse di magnitudo 4.2 e 3.5

Uno sciame sismico si sta verificando da ieri sera in provincia di Piacenza. Una prima scossa di magnitudo 3.5 è stata registrata intorno alle 22.00 di ieri con epicentro tra i comuni di Ferriere e Cerignale ad una profondità di 4 chilometri.

A quella prima scossa ne sono seguite diverse questa mattina. La terra ha tremato con una maggiore intensità rispetto alla sera precedente: alle 11.42 una scossa di magnitudo 4.2 è stata avvertita dalla popolazione anche a Milano e Genova.

L'epicentro, anche in questo caso, è stato localizzato a tra il comune di Cerignale e i comuni di Ottone e Ferriere ad una profondità di 3 chilometri. A questa scossa più in intesa ne è seguita un'altra, alle 13.16, di magnitudo 3.5 con stesso epicentro e una profondità maggiore, 8 chilometri.

Al momento, come riferito all'ANSA dal sindaco di Cerignale Massimo Castelli, non si rivelano danni a cose o persone:

Da un primo esame non rileviamo danni particolari, né ci risultano persone ferite. Poi faremo una verifica più puntuale. L’abbiamo percepita come una scossa fortissima, ma che è durata pochi secondi e questo ha impedito danni importanti. Credo che sia una delle più forti in assoluto che ci sia mai stata in questo territorio.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO