Coronavirus, La Spezia: farmacista al lavoro anche se positivo, denunciato

la spezia farmacista coronavirus

Denunciato un farmacista di La Spezia, in Liguria, dopo essere stato sorpreso al lavoro nonostante dovesse rimanere in quarantene essendo positivo al coronavirus. Le forze dell’ordine, effettuando un controllo presso l’attività per verificarne le misure di sicurezza, hanno riscontrato che il farmacista non dovesse essere lì, poiché risultata in quarantena. Per questo motivo è scattata la denuncia oltre che la chiusura della farmacia in attesa della sanificazione.

La Polizia Municipale di La spezia, in merito all’accaduto precisa: "Gli agenti del reparto Sicurezza hanno effettuato l'ispezione all'interno del locale, utilizzando i dispositivi di protezione, e hanno confermato la positività del farmacista consultando un database riservato in uso alla centrale operativa contenente dati identificativi delle persone in ambito cittadino soggette a provvedimenti di sorveglianza attiva". La violazione del testo unico delle leggi sanitarie, per questo tipo di violazioni prevede la reclusione da 3 a 18 mesi e un’ammenda da 500 a 5000 euro.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO