Coronavirus: 17 nuovi casi in Cina, in Germania indice contagiosità risale sopra 1

Coronavirus in Cina casi positivi diminuiscono

Sono 17 i nuovi casi di coronavirus conteggiati in Cina nelle ultime 24 ore, dopo il primo nuovo contagio registrato ieri a Wuhan - nella provincia dello Hubei, epicentro della pandemia - dal 4 aprile scorso.

Il dato sui nuovi casi dell’ultimo giorno diffuso dalle autorità di Pechino è il più alto delle ultime due settimane. Su 17 casi, 7 sono importati, dalla Mongolia interna, ma 10 sono domestici, la maggior parte (5) a Wuhan, gli altri nelle province di Jilin, Heilongjiang e Liaoning.

I casi di Wuhan sono asintomatici, ha spiegato la Commissione sanitaria provinciale, ma dopo il primo nuovo contagio registrato a Dongxihu da oltre un mese, il livello d'allerta è stato alzato nel distretto dello Hubei (amministrato dalla citta sub-provinciale di Wuhan) da basso a medio.

In Europa invece, mentre i dati sull’emergenza sanitaria dell’ultimo giorno confermano il calo di nuovi contagi e decessi in Italia, quando è trascorsa solo una settimana dalla fine del lockdown, c’è da registrare un aumento dell’indice di contagiosità del Covid-19 in Germania, che ha allentato le misure di contenimento dell’epidemia da fine aprile.

L’indice R0 è salito a 1,1, ciò significa che ogni persona può contagiarne in media più di un’altra. La cancelliera tedesca Angela Merkel aveva avvertito che l’indice sarebbe dovuto rimanere sotto 1 per tenere l'epidemia sotto controllo.

L’aumento invece, rilevato dal Robert Koch Institute (Rki), l’agenzia governativa per il controllo e la prevenzione delle malattie, farà seguire attentamente gli sviluppi dei prossimi giorni, tenendo anche conto che i dati del weekend, come già successo, potrebbero essere influenzati da ritardi di comunicazione.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO