Palermo: torna in carcere Franco Cataldo, sequestratore del piccolo Di Matteo

carcere cataldo di matteo

Nel giorno in cui in Parlamento si discutono le mozioni di sfiducia al ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, torna in carcere Franco Cataldo, 85 anni, condannato all’ergastolo per concorso nel sequestro del piccolo Giuseppe Di Matteo, il bimbo ucciso e sciolto nell’acido. Cataldo, era uno dei 300 boss scarcerati nelle passate settimane per via dell’emergenza coronavirus e il rischio di contagi nei penitenziari.

Cataldo, dunque, torna in carcere dopo aver trascorso un periodo di domiciliari trascorso nella sua abitazione di Geraci Siculo (Palermo). Esponente di spicco della mafia siciliana, era stato arrestato assieme ad altri mafiosi dopo la scoperta del bunker sotterraneo di San Giuseppe Jato, nel quale ha trascorso l’ultimo periodo della sua esistenza il figlio del pentito Santino Di Matteo.

Il bimbo, dopo essere stato strangolato, è stato sciolto nell’acido su ordine del boss Giovanni Brusca. Cataldo, secondo l’accusa, era il proprietario di uno dei covi utilizzati per nascondere il piccolo Di Matteo.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO