Palermo, mafia e scommesse: 10 arresti. Milano: scoperto il tesoro dei narcotrafficanti

arresti palermo mafia milano narcos

I tentacoli dei boss a Palermo erano arrivati alle concessioni statali sul gioco e le scommesse, settore altamente redditizio. Sono 10 le misure cautelari eseguite stamattina, 5 in carcere, dalla Guardia di Finanza di Palermo che ha sequestrato anche attività con volumi di gioco per più di 100 milioni di euro.

Le indagini sono state coordinate dalla locale Direzione distrettuale antimafia e il blitz eseguito dalle fiamme gialle del Comando provinciale. Gli indagati dovranno rispondere a vario titolo di partecipazione e concorso esterno nell'associazione di stampo mafioso nota come cosa nostra, riciclaggio e trasferimento fraudolento di valori, reati quest'ultimi "aggravati dalla finalità di aver favorito le articolazioni mafiose cittadine".

Da Palermo a Milano, sempre questa mattina la polizia ha messo a segno un’operazione contro il traffico e lo spaccio di droga, eseguendo 3 arresti e tutta una serie di perquisizioni a carico di presunti narcotrafficanti e sodali che gestirebbero il traffico internazionale di hashish non solo nella provincia ma in tutto il centro-nord Italia.

Durante una di queste perquisizioni domiciliari, dentro un'intercapedine ricavata tra un muro artificiale e il muro perimetrale interno, sono state trovate una trentina di scatole contenenti denaro contante per oltre 15 milioni di euro, secondo quanto riferisce Rainews24.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO