Atlanta, licenziato il poliziotto che ha ucciso Brooks. Manifestanti in strada, auto incendiate

Incendiato il fast food Wendy's da dove è partita la chiamata.

"Non credo che questo sia stato un uso giustificato della forza", ha detto il sindaco di Atlanta Keisha Lance Bottoms su quanto avvenuto nel parcheggio del fast food Wendy's, dove un afroamericano di 27 anni, Rayshard Brooks, è stato ucciso dalla polizia chiamata a intervenire perché il giovane dormiva nella sua auto e bloccava le auto degli altri clienti. Gli agenti lo hanno sottoposto all'alcoltest e lo hanno trovato ubriaco, ma poi deve essere successo qualcosa e il ragazzo ha reagito, ha provato a scappare e ha rubato un taser a un agente, a quel punto uno dei poliziotti gli ha sparato alle spalle, tre colpi, secondo quanto si sente da un video che ha ripreso tutta la scena, tranne la fuga. Dopo si vede il 27enne agonizzante a terra.

È successo nella tarda serata di venerdì scorso, 12 giugno, e da ieri, appena si è diffusa la notizia, la zona in cui è avvenuto l'omicidio è stata messa a ferro e fuoco dai manifestanti. Hanno circondato il fast food Wendy's e lo hanno dato alle fiamme e lo stesso hanno fatto con le auto che si trovavano lì vicino, poi si sono diretti verso la Interstate 75/85 e l'hanno bloccata.

Ebbene, dopo le parole del sindaco che chiedeva il licenziamento dell'agente che ha sparato, il poliziotto è stato effettivamente licenziato e uno dei suoi colleghi è stato spostato al servizio amministrativo, mentre il capo della polizia di Atlanta ha dato le dimissioni. Lo ha comunicato il portavoce della polizia locale, Carlos Campos, alla CNN.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO