COVID-19, dati positivi su un farmaco economico che riduce la mortalità

Arriva dal Regno Unito una buona notizia su una possibile terapia che potrebbe ridurre sensibilmente la mortalità dei pazienti per i casi più gravi di COVID-19. Un vero e proprio farmaco salvavita, il desametasone, a base di cortisone testato nelle ultime settimane su un campione di 2mila pazienti ricoverati in ospedale per COVID.

Lo studio, condotto da un team di ricerca che comprende anche l'Università di Oxford, rivela che l'utilizzo del desametasone avrebbe ridotto la mortalità per i soggetti COVID più gravi dal 40% al 28%. La mortalità tra i 2mila casi trattati col desametasone è stata confrontata con quella tra un campione di 4mila pazienti che, invece, non avevano ricevuto il farmaco.

Il risultato è stato molto positivo e alla buona notizia se ne affianca un'altra: il desametasone è un farmaco piuttosto comune e, soprattutto, economico: per trattare ogni paziente si spendono in media circa 40 euro.

Il farmaco avrebbe effetto soltanto sui malati più gravi di COVID-19, i ricoverati in terapia intensiva con necessità di supporto per la respirazione, ma non avrebbe alcuna efficacia sulle persone con sintomi più lievi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO