Pedopornografia: operazione della polizia postale in 12 Regioni

pedopornografia operazione 12 regioni

La polizia postale ha sgominato alle prime luci dell’ala un’organizzazione dedita allo scambio di materiale pedopornografico attraverso un’app di messaggistica. L’operazione, denominata "Pay to see", partita dalla segnalazione di due genitori ed ha portato a perquisizioni personali, informatiche e sequestri in 12 Regioni. Le immagini vendute tramite Internet venivano realizzate anche alcuni adolescenti, che poi le rivendevano sulla base di un vero e proprio listino prezzi.

L’operazione ha coinvolto oltre 100 investigatori del Centro nazionale di protezione dei minori del servizio polizia postale di Roma e della polizia postale e delle comunicazioni di Bari e Foggia. Dalle indagini è emerso un vero e proprio sistema ben oliato e dedito alla vendita di foto e clip pedopornografici e pornografici autoprodotti da adolescenti e maggiorenni, che ricevevano poi una parte dei proventi. Gli accordi con gil acquirenti avvenivano tramite alcuni canali di chat, all’interno dei quali venivano proposti anche servizi di sex chat e video hard dal vivo.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO