Caronia, le ricerche di Gioele proseguono: tre ipotesi al vaglio degli investigatori

La madre Viviana Parisi è stata trovata morta sabato.

Ricerche a Caronia

Non c'è ancora traccia del piccolo Gioele, il figlio di Viviana Parisi, la dj 43enne il cui corpo senza vita è stato ritrovato sabato nei boschi di Caronia, non distante dal lieve incidente che la donna ha avuto sulla A20 quattro giorni prima del ritrovamento.

Il bambino, che ha 4 anni, era con la madre. Al marito la donna aveva detto che si stavano recando a Milazzo per comprare delle scarpe, ma in realtà ha fatto una deviazione. Mentre proseguono incessantemente le ricerche del bimbo, gli investigatori stanno vagliando tre ipotesi:

1) Viviana avrebbe prima ucciso e nascosto il corpo del figlio e poi si sarebbe suicidata;
2) Viviana aveva un appuntamento con qualcuno che poi l'ha uccisa insieme con Gioele;
3) Viviana ha consegnato il bambino a qualcuno e poi si è suicidata.

Gli inquirenti sostengono che Viviana fosse diretta alla Piramide di Motta d'Affermo, ma potrebbe essere uscita per sbaglio a Sant'Agata di Militello, poi rientrata in autostrada dove ha avuto il lieve incidente prima di sparire. Sotto esame sono in particolare 22 minuti di buco tra l'uscita dall'autostrada e il successivo rientro ed è proprio in quell'arco di tempo che potrebbe essere sparito Gioele.

Intanto sono all'opera Vigili del Fuoco, Protezione Civile, Guardia di Finanza, Carabinieri con unità cinofile e droni. Anche con l'aiuto di un cane molecolare sono al setaccio più di 400 ettari di boscaglia.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO