Pedopornografia in Second Life. Come punire chi commette un reato ?

secondlife3.jpg

Second Life è un fantastico mondo virtuale dove chiunque può ricrearsi una doppia vita. Molte aziende, marchi, autori, agenzie e strutture politiche hanno scelto di entrare in questa realtà virtuale per i numerosi vantaggi offerti in termini economici e in termini comunicativi.

Purtroppo, però, non tutto in Second Life è "rose e fiori". E' di pochi giorni fa, infatti, che in questa comunità virtuale ci sia stato un presunto caso di pedo-pornografia.

L'inchiesta, come spiega l'Ansa, è partita dalla denuncia di un programma della tv pubblica tedesca 'Report Mainz', secondo il quale in 'Second Life' almeno uno dei partecipanti offriva riprese a carattere pedo-pornografico e anche sesso virtuale a pagamento con bambini.

Questo non è l'unico caso di reato virtuale. In passato, infatti, su Second Life sono stati commessi altri crimini: uno stupro, molestie sessuali, racket e vandalismo.

Secondo voi, essendoci reati virtuali, è necessaria una legislazione per punire chi commette tali crimini? E le norme devono essere virtuali o concrete? Votate 


Create polls and vote for free. dPolls.com
  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO