Omicidio donna incinta: il marito arrestato fa reagire la blogosfera

omicidiodonnaincinta.jpg

Sono da poco cominciati i funerali di Barbara Cicioni, la 33enne incinta di 8 mesi uccisa alcuni giorni fa nella sua villetta di Compignano, in provincia di Perugia.

E mentre il paese vive il dramma, poco fa è stata diffusa la notizia dell'arresto di Roberto Spaccino, il marito della donna incinta uccisa alcuni giorni fa nella sua villetta di Compignano, in provincia di Perugia.

Un delitto terribile, incomprensibile, fuori da ogni logica umana. E mentre la folla al funerale grida "Bastardo", anche in Rete le reazioni sono forti.

Scrive Blimunda: "Certo che avere lo stomaco di ammzzare a botte tua moglie, la madre dei tuoi bambini, all’ottavo mese di gravidanza è una cosa davvero fuori dal comune. Ma, come scriveva il Corriere della Sera qualche giorno fa, riportando un’intervista di un ragazzo del paese, “Qui da noi c’è una mentalità così, picchiare le donne è normale, qualche schiaffone vola, che male c’è?”. 

Giuliano Sacchi, invece, è critico : "Barbara Cicioni è l'ennesima vittima delle "stragi famigliari", come chiunque dotato di tre neuroni aveva capito. Bisogna intervenire con una legge che protegga le persone dalla famiglia. Basta con il buonismo del governo: serve una legislazione contro la famiglia".

In attesa di vedere come reagirà la Rete, ci resta solo l'incapacità di comprendere un gesto così folle.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO