Non ci sono attentati ma il terrorismo islamico è arrivato anche in Italia

fotogramma.JPGIn Italia, finora, non sono stati compiuti attentati terroristici di matrice islamica. Questo non vuol dire che ci sia da stare tranquilli.

La notizia che la moschea di Ponte Felcino, vicino a Perugia, fosse una scuola di terrorismo ci fa capire come l'assenza di stragi non sia affatto garanzia, per un paese, di non ospitare "cellule" pronte a realizzare attentati.

Taglio Basso non è indifferente alla notizia: "Finchè non si chiudono le porte di una cella per scontare la pena inflitta da un giudice, bisogna essere sempre garantisti. Ma io alla storia che l'Imam di Perugia, e altri suoi fedeli seguaci, giocassero al piccolo chimico con innocenti intenti ludici proprio non ci credo. Quelle 60 boccette con prodotti chimici potevano essere usate per provocare un'esplosione o per avvelenare un acquedotto".

E anche se in Italia le bombe non sono mai esplose, chi si potrebbe rallegrare sapendo che ai bambini, nella bella Umbria, l'imam diceva: "Ci sarà un giorno del giudizio che tutti i musulmani andranno in paradiso, mentre gli italiani miscredenti andranno all’inferno e bruceranno" oppure "Colpire gli altri bambini finché non esce loro il sangue"?

Come viene visto il nostro Paese dai terroristi? E' un "nemico" come gli Stati Uniti che deve essere attaccato oppure uno Stato in cui è meglio non fare attentati perchè è in una posizione strategica per ospitare chi, questi attentati, li vuole realizzare?

Questo gruppo di terroristi probabilmente non faceva parte di Al Qaeda. Scrive Libero Pensiero: "In realtà la cosa non è certo meno inquietante. Il fatto che costoro non facessero parte dell'esercito "regolare" di Al Qaeda in realtà deve allarmarci. Se infatti si riuscisse anche a sconfiggere Bin Laden e soci, ci sarebbero ancora tanti di questi "volontari" da trovare".

Il Fendente non si stupisce che la sua città sia terra di sviluppo per il terrorismo mentre Lamentekemente si chiede: Perchè difendersi da chi per strani motivi fanatico religiosi ci odia, è sbagliato? Io vorrei il mio nemico sempre a distanza, lo vorrei lontano. Non morto, scomparso o chissà cosa, ma solo lontano da me".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO