La Casalinga di Voghera finisce su Wikipedia

casalinga.jpg

Quante volte avete sentito parlare della "Casalinga di Voghera"? Vi siete mai chiesti, però, da dove nasce questo modo di dire? Wikipedia vi aiuta a togliervi questo dubbio.

La celebre enciclopedia online creata dagli utenti possiede, al suo interno, una pagina dedicata a questa espressione:

"Casalinga di Voghera" è un'espressione popolare molto comune nel giornalismo che vuole rappresentare quella fascia della popolazione italiana dal basso livello di istruzione e che possiede un lavoro generalmente molto semplice o umile, tuttavia "rispettabile" per il suo senso pratico di stampo tradizionale. Di rado viene utilizzata in senso dispregiativo, altre volte è usata come sinonimo di saggezza popolare.

L'origine dell'espressione è controversa, ma presumibilmente è nata in ambito giornalistico.

Storia dell'espressione

Invernizio
Tra le molteplici attribuzioni più o meno attendibili, il primo uso documentato dell'espressione è riferito ai detrattori della scrittrice Carolina Maria Margarita Invernizio (Voghera 1858 - Cuneo 1916).

Virtuosa signora della buona borghesia piemontese nella vita quotidiana, raggiunse un'incredibile fama in tutta Europa come scrittrice di romanzi popolari, grazie alla sua prosa di facile lettura per un pubblico semianalfabeta, sotto lo pseudonimo di "Signora Quinterno". Molto popolare tra le domestiche venne spesso definita con scherno "la casalinga di Voghera", "l'onesta gallina della letteratura popolare", e "Carolina di servizio".

Tra i suoi libri Odio di araba, Anime di fango (1888), Il Bacio di una morta (1889), La Sepolta Viva (1896), che per i loro temi "gotici" le valsero la messa all'Indice dal Vaticano. Molti dei suoi libri sono stati adattati per il cinema anche in tempi recenti (1949, 1957, 1974).

Arbasino
In un articolo sul Corriere della Sera lo scrittore Alberto Arbasino, nato anch'egli a Voghera, rivendicò la paternità dell'espressione, utilizzata originariamente negli anni sessanta in alcuni suoi articoli di critica letteraria pubblicati su l'Espresso, in cui si riferiva alle sue zie di Voghera come rappresentative di un solido buon senso lombardo, virtù di cui erano privi, a parer suo, molti italiani.

La "Casalinga di Voghera" e la televisione

Secondo alcuni esperti di storia della televisione, il vero successo dell'espressione fu dovuto all'articolo "Casalinga ama Vespa, non corrisposta" pubblicato da Beniamino Placido sul quotidiano La Repubblica a metà degli anni ottanta.

La "Casalinga di Voghera" è stata citata dal conduttore tv Gerry Scotti innumerevoli volte nei sui vari quiz e show. Spesso ricorda anche le sue "Zie di Voghera".

Per saperne di più cliccate qui.

Post correlati:

- Wiki che? Cosa sono i siti in Wiki e come funzionano, tutto in un video

- Wikipedia si conferma fonte d'informazione online!

- Usa, il massacro all'università raccontato in diretta sui blog, wikipedia e flickr  

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO