Tra un anno Pechino 2008: la Cina festeggia, ma calpesta i diritti umani

beijingmanette.jpg
Ad un anno esatto dalle Olimpiadi di Pechino 2008 divampano le polemiche legate alla totale mancanza di democrazia in Cina. In merito ai festeggiamenti e alle tante polemiche riportiamo qui il post pubblicato sulla homepage di Blogosfere che riporta i link di diversi blog della rete:

L'8 agosto 2008 a Pechino si accenderà il bracere che darà il via ai XXIX Giochi Olimpici. In Cina si sta festeggiando la data con eventi e celebrazioni che raggiungeranno il momento clou in Piazza Tienanmen alle ore 19.00 (le 13.00 in Italia). Per sapere tutto sui festeggiamenti potete dare una occhiata al blog Aspettando Pechino 2008. (Clicca qui per vedere il liveblogging della Festa in Piazza Tienanmen)

googlecn.jpg Massimo Brignolo, curatore del blog, sta seguendo la giornata con uno Speciale intitolato "Meno Un Anno a Pechino". Potete vedere il video della canzone "We are ready" ("Noi siamo pronti") cantata da 130 artisti cinesi, oppure il logo con il quale Google celebra il countdown.  Una curiosità: manca un anno e per la precisione 366 giorni. Infatti il 2008 sarà un anno bisestile che prevede il 29 febbraio. Google aveva segnalato 365 giorni, ma in breve tempo ha corretto l'errore. Anche la Coca Cola ha deciso di partecipare alla grande festa e lo ha fatto "reclutando" i due atleti cinesi più famosi: il cestista Yao Ming e l'ostacolista, oro ad Atene 2004, Liu Xiang

1annopechino.jpgIntanto divampano le polemiche per l'arresto degli attivisti di "Tibet Libero" e l'allontanamento dei quattro giornalisti di Reporters Senza Frontiere. Inoltre Darfur e Tibet sono argomenti sempre caldi. In molti puntano il dito contro la Cina che nega sempre più i fondamentali diritti umani. In rete è possibile firmare la petizione pro-Tibet per cercare di spingere una piccola delegazione alle Olimpiadi. Giovani e Politica vorrebbe "esportare in Cina la Democrazia", mentre Hurricane_53 evidenzia l'agghiacciante politica cinese di controllo demografico. Merita di essere visitato anche Beijing Wide Open dove Lhadon Tethong, presidentessa di Students for free tibet, blogga da Pechino parlando senza "filtri". Si parla anche di Steven Spielberg, scelto come regista della Cerimonia di Apertura, che sembra volere lasciare l'incarico. Intanto prosegue la battaglia di Mia Farrow che chiede a gran voce di boicottare le Olimpiadi cinesi. Oggi l'attrice si è addirittura offerta come ostaggio in cambio della liberazione di un ribelle del Darfur in prigione in Sudan.

Link Utili:
Il sito ufficiale di Beijing 2008: en.beijing2008.cn  
La pagina di Wikipedia: it.wikipedia.org/wiki/XXIX_Olimpiade  

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO