Terremoto in Perù: manca il cibo, due italiani feriti

peruterrem.jpg

Teniamo gli occhi fissi sul Perù che da ieri sta vivendo un incubo. Il terribile terremoto, di magnitudo 7.9 della scala Richter, ha praticamente raso al suolo le città di Ica, Callao e Chincha. Gravi i danni a Lima. La situazione non accenna a migliorare, infatti si contano già 510 morti (dato in continuo aggiornamento) quasi 1600 feriti. La popolazione delle città fatica a trovare un tetto dove ripararsi e ad acquistare generi di prima necessità. Molti negozianti hanno preferito chiudere e tenere il cibo per i propri familiari. In molte zone manca l'energia elettrica e anche l'acqua. Va comunque detto che gli edifici hanno risposto piuttosto bene e che un terremoto del genere avrebbe potuto provocare una strage di enormi proporzioni. 

(Continui aggiornamenti in fondo al post) 

terreautostr.jpgQui i link per seguire la situazione in Perù: Il Giornale, La Repubblica, La Stampa, Corriere della Sera. Utili anche Einnews.com, Wikio, Technorati e Google.
Portali peruviani: Peru21, Trome, LaRepublica.
USGS, il portale del United States Geological Survey (Wikipedia), agenzia scientifica del Governo degli Stati Uniti. Gli scienziati dell'USGS studiano territorio, risorse e rischi naturali. C'è una pagina dedicata al sisma peruviano con mappe, foto satellitari e molti dati. Non meno importante il link di Wikinews.
Il sito www.dovesiamonelmondo.it viene utilizzato da molti italiani per segnalare dove si recano all'estero. Viene utilizzato dalla Farnesina. 

Si è fatto sentire Papa Benedetto XVI che con un telegramma di cordoglio ai vescovi delle diocesi interessate dal sisma ha chiesto alle istituzioni di prestare "con carità e spirito di solidarietà cristiana l'aiuto necessario alle popolazioni colpite". Italia, Francia e Spagna si stanno già organizzando per dare una mano.

Ieri in Perù, Cile, Ecuador e Colombia è subito rientrato l'allarme tsunami in quanto il sisma ha generato solo una piccola onda anomala senza conseguenze. Il presidente peruviano, Alan Garcia, ha fatto le condoglianze alle famiglie delle vittime: "E' una cosa terribile, ma fortunatamente non c'è stata una catastrofe con un immenso numero di morti". Gli ospedali sono al collasso e il Ministero della Sanità peruviano ha lanciato un appello urgente ai cittadini invitandoli a donare il sangue.

La Farnesina ha fatto sapere più volte che per ora non risultano italiani tra le vittime e neanche fra i feriti. Ci sono due gruppi di turisti nella zona di Ica, la più colpita. Il primo è stato individuato, si cerca ancora di mettersi in contatto con il secondo.

Si cerca di riprendere in mano la situazione, ma non è facile. Tanto per fare un esempio circa 660 detenuti sono fuggiti dal carcere di Tambo de Mora di Chincha, a oltre 200 chilometri da Lima, dopo che il terremoto aveva causato il crollo delle pareti della prigione. La Polizia, impegnata nei soccorsi alla popolazione, non sta cercando i fuggiaschi.

UPDATE! Ore 11.30: La Farnesina ha comunicato che due italiani sono rimasti "infortunati" nel corso del sisma che ha colpito il Perù. Sono in condizioni non preoccupanti e per questo motivo non sono stati ricoverati in ospedale. 

UPDATE! Ore 12:15: Si contano 16mila famiglie senza un tetto, mentre si continua a scavare con ruspe e pale per trovare i superstiti sotto le macerie. Le principali vie di comunicazione nel Sud del paese sono pesantemente danneggiate. I due italiani infortunati si trovanano nella provincia di Ica. Uno dovrebbe già essere in volo per l'Italia.

UPDATE! Ore 14:35: La Farnesina ha reso noto che i due italiani contusi durante il sisma stanno rientrando in Italia. Intanto un po' di cifre dal Perù: 85.000 persone hanno dormito senza un tetto sulla testa, 17mila famiglie non hanno più una casa. Gli sfollati si sono radunati negli stadi che fungono come luoghi di aggregazione per trovare un minimo di riparo. 

UPDATE! Ore 17:01: Proclamati tre giorni di lutto nazionale. Si continuano a cercare superstiti sotto le macerie. A Ica oltre il 55% delle case è andato distrutto. 

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO