Omicidio di Garlasco: lo spettro di un nuovo "caso Cogne"

poggi%20chiara.jpg

Le analogie ci sono, anche se la dinamica è del tutto differente. Il fidanzato di Chiara Poggi è sì indagato, ma la sua iscrizione nel registro sembra essere un atto dovuto più che una reale pista da seguire. Gli inquirenti sembrano avere ben poco in mano. Pochi indizi, tante domande. Proprio come avvenne a Cogne.  E l'ombra di un nuovo caso irrisolvibile, o almeno senza apparenti incertezze, sembra prospettarsi all'orizzonte. Non siamo certo noi a dirlo, ma un illustre criminologo.

Leggiamo infatti una dichiarazione che ci invita alla riflessione. Niente arma, niente movente, niente prove: "somiglia molto al caso di Cogne". L'analisi è di Carmelo Lavorino, il criminologo che per sette mesi ha fatto parte del team difensivo di Annamaria Franzoni, la mamma condannata per aver ucciso il figlioletto Samuele.

Ora la storia si ripete, con l'iscrizione sul registro degli indagati di Alberto Stasi, il fidanzato di Chiara Poggi, la giovane uccisa nella sua villetta di Garlasco, nel pavese. Per Lavorino, intervistato dal quotidiano online Affaritaliani.it, "e' giusto che gli inquirenti abbiano sospetti e che stiano controllando.

Non sappiamo cosa abbiano in mano, se non quella che sembra una contraddizione nell'interrogatorio di Alberto Stasi, il quale avrebbe detto agli investigatori che il volto della giovane era pallido, e invece era completamente ricoperto di sangue". Come si spiega?

"E' un elemento a doppia lettura - dice il criminologo -, potrebbe essere che il soggetto era in preda a una forte emozione e quindi ricorda male; e' assolutamente comprensibile. Oppure, e' una vera e propria contraddizione, ma non c'e' ancora nulla di definitivo".

Bisogna dunque aspettare ancora: "non sono state trovate tracce di sangue, vedremo se il Ris lo confermera'. Non si sa cosa c'era esattamente sul pavimento della villetta, ne' se sulla scena del crimine ci sono orme del ragazzo o di altri soggetti.

Intanto non si hanno ancora nuovi elementi che riguardano l'ex fidanzato di Chiara. Lo stanno interrogando e stanno perquisendo la sua macchina. Comunque vada a finire speriamo di non trovarci di fronte ad un nuovo caso Cogne.  

  • shares
  • Mail
27 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO