Cocaina, una piaga sociale che mette ko gli under 30

coca.jpg

Il problema droga riguarda tutta l'Italia. L'aumento del consumo di cocaina preoccupa medici e psicologi, e ovviamente anche i genitori. Mentre aumentano i sequestri di sostanza stupefacenti, uno studio rivela che Milano è la capitale del consumo e che la Lombardia ha un triste primato di ricoveri.

Ma il problema riguarda tutte le grandi città, da nord a sud. Ma anche le piccole realtà paesane sono sotto l'occhio del ciclone: la droga si compra in città ma si consuma anche in provincia.

Scrive Milano 2.0 : Ci siamo occupati più volte dell'aumento del consumo di droga a Milano, soprattutto analizzando la spopositata crescita dell'uso di cocaina. Ora siamo di fronte ad un nuovo preoccupante dato che riporta il Corriere che scrive:

Ottomila giovani con il cervello in tilt a 24/25 anni per colpa di hashish, cocaina ed ecstasy. Poco più che adolescenti e già malati cronici, vittime di disturbi psicotici, allucinazioni, con comportamenti aggressivi e danni cerebrali che si trascineranno per tutta la vita, fino ad arrivare alla schizofrenia.

È un fenomeno in rapida crescita: gli under 30 di Milano (e del resto della Lombardia) con il sistema nervoso bruciato dalle sostante stupefacenti sono più che raddoppiati rispetto all'inizio degli anni Duemila. Nei fine settimana finiscono spesso nei Pronto soccorso della città, poi vengono presi in carico dai reparti di Salute mentale degli ospedali.

L'allarme lo hanno lanciato a Rimini — numeri alla mano — i vertici dal Pirellone, preoccupati anche dell'impatto economico delle cure per psicosi da abuso di droghe (il costo annuo è di quattromila euro a paziente, destinati a crescere di anno in anno).

Lo studio è stato presentato al meeting di Comunione e Liberazione, il direttore generale dell'assessorato alla Sanità, Carlo Lucchina, inserisce il problema tra le nuove emergenze economico- sociali (insieme con le terapie anticancro da 30 mila euro l'anno per ciclo di chemioterapia). «Il legame tra consumo di spinelli, cocaina, ecstasy e malattie cerebrali croniche è ormai sotto i nostri occhi — sottolinea Lucchina —. È una novità, purtroppo, dalle dimensioni allarmanti».
 
Questo ciò che scrive il Corriere, aggiungendo anche l'allarme degli psicologi. Milano, a quanto pare, è la capitale dell'abuso: il 32 per cento di adolescenti ammette di avere fumato marijuana nell'ultimo mese e uno su dieci è un consumatore occasionale di cocaina (dati Asl).
 
Non stentiamo a crederlo, vi sarà capitato di andare in discoteca e vedere la massa di giovani sotto effetto di droghe. In estate, poi, il consumo aumenta: si "pippa" anche durante la settimana, visto che lo sballo si espande durante tutta la settimana e non solo nel week-end.
 
E tutto questo ha anche un prezzo: per le cure si spendono circa 4mila euro a paziente. Per questo siamo di fronte anche ad un allarme economico, oltre che sociale.
  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO