Vaffa Day: il giorno del giudizio è arrivato

vaffa%20day%20volantino.jpg

Ebbene sì, il Vaffa Day indetto da Beppe Grillo è arrivato. Tra poche ore le piazze italiane, e non solo, dovrebbero accogliere i primi manifestanti. Saranno molti o pochi?

Chi lo sa, per ora non si possono fare previsioni. Potrete però scoprire la risposta alla domanda andando su Milano 2.0, dove i nostri blogger, nel corso della giornata, faranno un resoconto della mattinata dedicata al Vaffa milanese. Da lì partiranno gli spunti per analizzare il fenomeno a livello nazionale.

Una cosa è certa, la stampa tradizionale non sta dando troppo peso all'iniziativa (la conferenza stampa indetta a Firenze è stata annullata per mancanza di giornalisti) mentre in Rete, e soprattutto nella blogosfera,  le adesioni fioccano minuto dopo minuto.

beppe.jpg

Ed è questo uno degli aspetti più interessanti, come spiega Marco Montemagno sul blog Internet: Il V-day negli intenti può piacere o meno, ma quello che Grillo sta combinando online - afferma Montemagno - non può non piacere a chi si occupa di Rete e di comunicazione. Soprattutto non può essere ignorato.
E leggendo il post si scoprono le ragioni di tale affermazione.

Ma da dove nasce questa manifestazione? Usiamo le parole di Grillo per definirla al meglio. Tutto risale allo scorso 29 giugno, giorno dello show all'Europarlamento da parte del comico genovese:

«Voglio lanciare un grido di aiuto per la nostra nazione - disse Grillo - Il problema vero è il Parlamento italiano dove ci sono una settantina di deputati condannati in primo o secondo grado e 25 già condannati in via definitiva. Pensavo di trovare qui un'altra nazione con pregiudicati in Parlamento per fare un eventuale gemellaggio. L'8 settembre organizzerò in ogni città italiana il 'vaff... day', una via di mezzo tra d-day dello sbarco in Normandia e V come vendetta. Via dal Parlamento quelli che hanno procedimenti in corso e via dopo aver fatto due legislature».

v-day%20nel%20mondo.jpg

Da allora la Rete è impazzita con un'infinità di adesioni, anche all'estero (come vedete in quest'altra google maps a sinistra), molte delle quali di alto livello (e questa linkata, di Ligabue, è solo un esempio tra tanti).

Tanto per dare qualche dato (che tuttavia è in continua crescita): 180 piazze italiane coinvolte, 7356 blog che ne hanno parlato, 2003 foto con il tag vaffaday su Flickr e 7641 foto con il tag v-day, 2100 video con il tag v-day su YouTube.

Oggi si raccoglieranno firme contro i politici con condanne o precedenti penali che tuttavia siedono come se nulla fosse tra i banchi di camera e senato.

Il  Vday è iniziato, oggi è il giorno della mobilitazione, i prossimi giorni saranno invece dedicati alle riflessioni sulla reale riuscita di una manifestazione che, ad oggi, è comunque unica nel suo genere.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO