Il memoriale di Alberto Stasi, arriva il colpo di scena: Chiara uccisa da una donna?

memoriale%20alberto%20stasi.jpg

Insomma, è solo un'anticipazione questo post sul memoriale di Alberto Stasi, ma già si parla di orme che non coincidono, di sangue trovato sulla bicicletta che che non sarebbe Chiara Poggi, di impronte che non corrispondono al numero di Stasi, di una nuova arma del delitto (di orgini marinaresche), di nicotina nei capelli e di zucchero nello stomaco.

Insomma, in 100 pagine i legali di Alberto Stasi hanno tentato di scardinare tutto l'impianto accusatorio messo in piedi dall'accusa.

E così, in questo primo post, riportiamo un pezzo dell'Espresso che anticipa molto di quello che leggeremo nei prossimi giorni. C'è da scommetterci, da questo pomeriggio la caccia alla scoop sul memoriale in versione intergale avrà inizio.

Intanto queste sono le anticipazioni. 

Tratto da L'Espresso:

Un centinaio di pagine per ribaltare la ricostruzione dell’accusa. Sul delitto di Garlasco «ci saranno delle sorprese», dice uno dei consulenti della difesa, Francesco Avato. E’ corposa la relazione redatta dai periti di Alberto Stasi, 24 anni, unico indagato per il delitto della fidanzata Chiara Poggi. «In particolare - aggiunge Avato - possiamo dimostrare che il Dna trovato sulla bici di Alberto non deriva da sangue di Chiara, e neppure da saliva». Anche il perito della famiglia Poggi sta lavorando ad una relazione, che invece sostiene le tesi della procura.
Secondo l’accusa, nella villa ci sono orme insanguinate di scarpe compatibili con il numero di Alberto, che ha il 42 e mezzo. E con un modello di calzatura che il ragazzo a quanto pare indossava in una foto scattata a luglio. Scarpe che i carabinieri non hanno trovato a casa Stasi, né altrove.

Secondo la difesa invece, il killer entrato a villa Poggi aveva un numero di scarpe più piccolo: il 39 al massimo. Quindi in teoria - secondo la difesa - non si può escludere che a uccidere Chiara sia stata una donna. O che una donna fosse quel giorno con l’assassino. E ancora: in realtà, a villa Poggi non c’erano tutte le macchie di sangue, che secondo l’accusa Alberto dovrebbe per forza aver calpestato, quando è entrato scoprendo il cadavere. Sarebbero state provocate dopo, durante la rimozione del corpo da parte dei necrofori.

E le fotografie dei Ris contenute nella relazione scientifica consegnata in procura sono state scattate dopo la rimozione del corpo. Le scarpe troppo pulite infatti sono uno dei cardini dell’accusa. La procura pensa che Alberto non sia entrato a “scoprire” il cadavere nel primo pomeriggio del 13 agosto. Ma sia entrato a villa Poggi la mattina, ad uccidere Chiara. Con scarpe diverse da quelle indossate qualche ora dopo, quando è andato dai carabinieri.

L’arma del delitto. Nella relazione di Marzio Capra - esperto di genetica ed ex ufficiale dei Ris - invece si faranno probabilmente ipotesi anche sull’arma del delitto, mai ritrovata. Finora, i famigliari di Chiara non hanno individuato nessun oggetto mancante dalla loro casa, ancora sotto sequestro. Ma dal giorno dell’omicidio ci sono entrati solo tre volte per sopralluoghi con i carabinieri, e per poche ore. Dopo i risultati dell’autopsia sul corpo di Chiara, si era parlato di una piccozza, o un utensile da giardino di forma simile. Il perito dei Poggi ipotizza però che si possa trattare di un oggetto di uso marinaresco, come un ferro per sciogliere i nodi delle cime sulle barche.

Nessuna droga. Dalla perizia tossicologica si è avuta conferma che Chiara non ha fatto uso di sostanze stupefacenti «neppure nei mesi prima del decesso». E’ una delle conclusioni alle quali è giunto il professor Angelo Groppi, dell’Università di Pavia. Il consulente scrive che nei campioni biologici prelevati dalla salma di Chiara è stata rilevata solo «la presenza di saccarosio (come zucchero da cucina) nella cavità gastrica e tracce di nicotina nei capelli». E’ la conferma che Chiara, prima di essere uccisa, aveva ingerito zucchero (probabilmente durante la colazione). Le tracce di nicotina sarebbero invece riconducibili a fumo passivo.

  • shares
  • Mail
110 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO